Home

NEUROANESTESIA E NEURORIANIMAZIONE

 

 

 

 

L'anestesia in neurochirurgia

 

 

L'abolizione dello stato di coscienza, della percezione del dolore e dei movimenti involontari durante l'intervento chirurgico assieme alla protezione della funzionalità ed integrità degli organi vitali sono i cardini dell'attività anestesiologica.

Il compito del neuro-anestesista fondamentalmente non si discosta da questa visione ma si arricchisce di un'ulteriore sfida: Proteggere e mantenere il tessuto neuronale, cerebrale o spinale che sia, messo in pericolo da patologie spesso acute e consentire contestualmente l'esecuzione dell'atto chirurgico in condizioni ottimali e con il minor rischio possibile per il paziente. Tale proposito si basa su solide conoscenze di neuroanatomia, di neurofisiologia e di farmacologia che consentono un approccio razionale a patologie che colpiscono il più importante organo umano: il cervello.

Il nostro team anestesiologico si occupa da più di un decennio delle problematiche rianimatorie ed anestesiologiche in ambito neurochirurgico e siamo stati testimoni attivi degli sviluppi scientifici in ambito farmacologico e tecnologico degli ultimi anni che hanno aumentato l’armamentario a disposizione dell’anestesiologia moderna rendendo la chirurgia più sicura e meglio sopportabile da parte dei pazienti.